Registro di Commercio: saldo di un anno tra i peggiori

Tirando le somme del 2009, il saldo tra chiusura di attività e creazione di nuove aziende si chiude in Ticino con un vistoso calo: -34,3% (-24% in tutta la Svizzera).

In particolare nel nostro Cantone le nuove imprese sono calate del 10% rispetto al 2008: il dato peggiore di tutta la Svizzera, che vede invece un calo medio del 4%. Contemporanemente le radiazioni sono aumentate dell'8.2%. All'interno delle radiazioni, spicca l'incremento dei fallimenti delle società: +38% in Ticino, contro il 23.5% della Svizzera.

I giornali ieri hanno riportato con enfasi il dato di 30'819 imprese ticinesi, che risulta dal saldo tra le imprese esistenti, quelle di nuova costituzione e quelle radiate. Si tratta di un dato impressionante: circa 92 imprese ogni 1'000 abitanti (quasi un'impresa ogni 10 abitanti).

In realtà il dato vero da tenere in considerazione a livello economico, come chiarito da FORMiKA con l'USTAT di Bellinzona, è quello delle aziende con addetti attivi almeno 20 ore la settimana. Queste sono aziende legate ad attività produttive. In questo caso l'ultimo dato, proveniente dal censimento federale, è di 20'404 aziende del 2008.

Il prossimo censimento sarà nel 2011 ma già ora vale la pensa di ricordare che il 99% delle imprese è costituito da PMI e che l'87% è costituito da microimprese.

Per maggiori informazioni potete consultare la documentazione PDF (in tedesco e francese)  che il nostro associato Creditreform ci ha inviato. 

(red)