Editoriale di fine 2011 / inizio 2012

Cari soci e amici di FORMiKA,

un altro anno e' passato ed il prossimo e' alle porte. Tempo dunque di bilanci. Bilanci difficili, come capita in tempi di crisi. Anche il 2011 si è dimostrato essere un anno duro per migliaia di imprese di tutte le dimensioni. Chi lavora con l'estero – e nella Svizzera che oggi esporta quasi il 50% del PIL ed importa altrettanto questo succede molto spesso – si e' trovato confrontato con i problemi di un Franco Svizzero sempre piu' forte, anche se alla fine il cambio ee' stato bloccato dalla banca Nazionale ad 1.20 sull'Euro.

Chi tra noi lavora prevalentemente offrendo prodotti e servizi sul mercato interno e' stato per il terzo anno consecutivo alle prese con un rallentamento dei consumi ed una stagnazione del fatturato, aggravata ora anche per il basso costo dei prodotti Italiani a causa del cambio. Alcuni settori sono comunque andati bene: quelli collegati con il risparmio energetico ed i prodotti Bio. Tutto sommato l'anno e' stato altalenante: molti raccontano di un buon inizio il primo trimestre, seguito da settimane e mesi di alti e bassi. Tutti noi abbiamo dovuto concentrarci sul nostro business, per farlo andare al meglio ed e' stato difficile quindi trovare tempo per aiutare gli altri, in un'associazione come la nostra.

Malgrado questo ...

... non siamo stati inoperosi ed abbiamo aiutato 15 nuove microimprese a partire. Lo abbiamo fatto nel modo usuale, ascoltando i loro progetti e cercando di vedere come l'associazione potesse dar loro una mano, con l'aiuto dei nostri professionisti e dei soci. Oppure pubblicando sulla Rivista di Lugano articoli su di loro e dando spazio e visibilita' sul nostro sito Internet. Avremmo voluto fare di piu' ma siamo comunque riusciti a dare un importante contributo alla conferenza cantonale Pronti a Compiere un'Impresa  (non organizzata da noi ma in cui siamo stati molto presenti attivamente) senza dimenticare di parlare di voi, di essere presenti, di tanto in tanto sulla stampa quotidiana e periodica e sui media televisivi. Abbiamo chiuso l'anno con il tradizionale aperitivo di Natale, offerto a tutti i Soci grazie alla collaborazione con Banca WIR.

Quanto al futuro, ogni anno naturalmente ci aguriamo che il prossimo vada meglio dei precedenti. Tuttavia esaminando la situazione internazionale, i venti di crisi che hanno destabilizzato Euro e Dollaro rivalutando il nostro Franco, non sembrano collegati a problemi di immediata soluzione. Si ipotizza che le perturbazioni dureranno ancora a lungo e non e' detto che la Banca Nazionale possa resistere per sempre nel suo sforzo di mantenere il cambio sopra l'1 e 20. I segnali di una progressiva stabilizzazione europea iniziano comunque a mostrarsi e c'e' da augurarsi che proseguano. Sul fronte interno osserviamo che le imprese che aderiscono a FORMiKA e che hanno saputo fare Rete con gli altri, hanno avuto dei vantaggi concreti. Essere in Rete offre stabilita' e protezione ed e' quindi su questo che vorremmo puntare in futuro, iniziando dal 2012 un progetto che abbiamo gia' cominciato ad abbozzare. Sempre che le forze che possiamo mettere a disposizione siano sufficienti, contiamo di impostare un progetto sulle reti di impresa tramite il Contratto di rete, un concetto giuridico nuovo che si sta affermando nei paesi vicini e che ci permetterebbe di condividere obbiettivi strategici con altre aziende, piccole o anche medie, anche di altre nazioni, senza perdere la propria autonomia. Come dicevo molto dipende dalle risorse umane e di tempo che potremmo mettere a disposizione e quindi chi e' interessato e' invitato a segnalarsi al Comitato. Per poter organizzarci al meglio e non disperdere energie (una colazione sulle novita' IVA, pur interessantissima, e' stata poco frequentata) riceverete con i primi dell'anno un questionario tendente ad accertare le vostre esigenze, disponibilita' orarie e interesse tematico per i nostri prossimi eventi.

A tutti, a nome di tutti i Soci e del Comitato, un augurio di Buone Feste e Felice Anno Nuovo!